Come lavora un buon agente immobiliare?

Nuove esigenze di spazio, bisogno di cambiare città per lavoro, urgenza di avvicinarsi a familiari che vivono lontano… i motivi che spingono a cercare una nuova casa possono essere i più diversi tra loro.

Prepararsi ad affrontare un cambiamento importante nella vita comporta sempre un po’ di stress, tanto più se la novità prevede un investimento di denaro importante come nel caso dell’acquisto di una nuova abitazione.

Per rendere semplice e sicuro il percorso di acquisto di un immobile la soluzione ideale è affidarsi ad un professionista del settore.

A definire chi sia un bravo agente immobiliare di certo non sono soltanto le sue qualità di venditore o le sue grandi doti comunicative e persuasive.

Ovviamente anche queste capacità servono, ma il cliente che entra in Agenzia si aspetta un servizio che dimostri ampie competenze che abbracciano molti campi: dalla conoscenza del mercato immobiliare alla legislazione, dal marketing immobiliare alla materia fiscale e tributaria, fino a specifiche competenze tecniche sulle costruzioni riguardo gli aspetti energetici, edilizi, progettuali, urbanistici e catastali.

Un recente sondaggio ha rivelato che negli ultimi 5 anni il 63% di chi doveva vendere o comprare un immobile
si è rivolto ad un’agenzia.

Gli intervistati hanno dichiarato di aver preferito affidarsi alla guida di un professionista del settore piuttosto che avventurarsi nella compravendita da soli perché sapevano che con un agente immobiliare avrebbero avuto:

  • la certezza di una compravendita sicura e corretta (48%)
  • la possibilità di scegliere in modo più semplice tra le alternative disponibili sul mercato (35%)
  • una gestione ottimale della fase di negoziazione (32%)
  • maggiori probabilità di concludere velocemente la propria operazione (29%).

Che vendere o comprare casa senza l’aiuto di un esperto sia più difficile non è certo una grande scoperta; per quanto chi non è del settore possa studiare o prepararsi, un agente immobiliare aggiornato conoscerà sempre qualcosa in più sulle case in vendita e sulle norme che regolano il mercato.

La sua consulenza è decisiva per effettuare una compravendita sicura e i servizi che offre sono a tutela sia di chi vende sia di chi acquista; trovi un approfondimento su questo tema in un altro articolo del blog (clicca qui per leggerlo!).

In questo post invece non si fa riferimento solo al lavoro del mediatore in senso stretto, al suo lato pratico, ma alle caratteristiche che trasformano un agente immobiliare in quello che può essere chiamato a pieno titolo un buon agente immobiliare.

È qualcosa che va oltre le normali attività e i servizi del mediatore e che ha più a che vedere con ciò che la casa rappresenta per ognuno di noi.

La casa è un importante rifugio, il nostro universo intimo, è quello spazio privato e personale destinato a diventare nel tempo il nostro grande contenitore di emozioni.

Nel tempo ci adattiamo alla nostra casa, la modelliamo su misura per noi, ne facciamo il teatro della nostra vita e, inevitabilmente, sviluppiamo un attaccamento emotivo.

È un sentimento che passa attraverso i piccoli gesti quotidiani, le abitudini: accade tutto in modo naturale, non ce ne accorgiamo.

Ecco che quando nasce l’esigenza di cambiare casa, questo legame sentimentale che si è creato giorno dopo giorno si fa sentire e, come risultato, genera mille dubbi e incertezze.

Capita spesso di vedere persone che, anche di fronte alla palese necessità di trasferirsi, si ostinano a rimandare il più possibile la vendita della loro casa perché separarsene significa chiudere anche con il passato vissuto tra quelle mura.

Cambiare spaventa e incuriosisce allo stesso tempo, generando un mix di emozioni.

Iniziare la ricerca di una nuova casa quindi è un momento davvero delicato ed è qui che un buon agente immobiliare può davvero fare la differenza.

Quando un cliente entra in agenzia pieno di incertezze e perplessità ha bisogno di due cose:

  1. essere ascoltato
  2. trovare la sicurezza che cerca.

Dunque il miglior modo per svolgere bene il mestiere di agente immobiliare è quello di comprendere le esigenze del cliente proponendogli solo soluzioni in linea con ciò che cerca e fargli capire che il suo acquisto è in mani sicure.

Spesso cambiare è difficile, per questo è necessario mettere a disposizione gentilezza e competenza per far sì che il cliente avverta che le sue necessità sono state comprese e che verranno esaudite al meglio.

Per un agente immobiliare che lavora con passione non c’è gratificazione più grande di vedere la gioia di chi ha realizzato la sua operazione immobiliare grazie alla sua consulenza, ai suoi  consigli e ai suoi servizi.

Il successo dei clienti è anche il suo: una compravendita conclusa in modo veloce e soddisfacente per venditore ed acquirente rappresenta la prova di aver svolto un buon lavoro e di essere stato capace di fornire le giuste soluzioni per quella situazione specifica. Parliamo di “situazione specifica” perché ogni cliente ha precise richieste, ogni immobile ha determinate caratteristiche, il mercato è in continua evoluzione… perciò ogni operazione immobiliare è unica e diversa dalle altre.

Questo rinnova ogni giorno il lavoro dell’agente immobiliare, lo rende speciale ed avvincente e arricchisce il bagaglio di esperienza di un professionista.

Al di là degli aspetti puramente tecnici, ricorda che il primo indispensabile servizio che il tuo agente immobiliare deve darti è quello di parlarti sempre in modo sincero: è la trasparenza la base su cui fondare la tua fiducia.

Cosa c’entra adesso la fiducia? Se non ti fidi del professionista che cura la tua compravendita, allora sì che il cambiamento sarà difficile…

Se stai cercando chi possa aiutarti a mettere in atto il tuo cambiamento, che si tratti di comprare, vendere o locare un immobile, contatta l’Agenzia Immobiliare Ceccarelli!

A presto!